Nel 1990, su proposta del Presidente Prof. Sironi, l’assemblea ha deliberato l’istituzione di un premio per la migliore tesi di laurea.
Anno Autore Tesi di Laurea Note
1991 Stefano Rivella Caratterizzazione e localizzazione regionale di 55 sonde per isole CpG della porzione Xq24-Xqter del genoma umano
1992 Simona Polo Espressione e funzione di ORF 88 in una sequenza codificante del fago-plasmide P4
Dal 1993 il premio viene assegnato alla migliore tesi di dottorato.
Anno Autore Tesi di Dottorato Note
1993 Roberto La Valle Organizzazione, regolazione e ruolo dell’operone gem del batteriofago Mu
1994 Salvatore Saccone Studio della struttura del genoma umano con metodi citogenetica
1995
1996 Silvana Guioli Caratterizzazione molecolare della regione p22.3 del cromosoma X e clonaggio del gene per la sindrome di Kellmann
1997 Giovanna Giovinazzo Organizzazione strutturale dell’eterocromatina
1997 Giorgio Bertorelle Due nuovi metodi per l’ analisi della variabilità genetica a livello molecolare ed inferenze evolutive su popolazioni umane
1998 Giovanni Cenci Controllo genetico del comportamento dei telomeri in Drosophila melanogaster
1999 Roberta Moschetti Ruolo dell’elemento trasponibile Bari-1nell’organizzazione strutturale cromosomica e nell’evoluzione del genere Drosophila
2000 Stefania Bortoluzzi Ricostruzione di mappe e di profili trascrizionali genomici in tessuti umani
2001 Giulia Guarguaglini RanBP1 e controllo della mitosi
2001 Massimo Lopes Ruolo della proteinchinasi Rad53 di S. cerevisiae nel coordinare la replicazione e la riparazione del DNA
2002 Cinzia Rinaldo Ruolo svolto dal gene rad-51 nell’embriogenesi e durante la gametogenesi in Caenorhabditis elegans
2003 Michele Giannattasio Caratterizzazione dei meccanismi di checkpoint da danno al DNA in Saccharomyces cerevisiae
2004 Lucia Piacentini Analisi genetica e funzionale di HP1 (Heterochromatin Protein 1) nell’eucromatina di Drosophila melanogaster
2005 Flavia Cerrato Mouse models for the study of,Beckwith-Wiedmann syndrome
2006 Francisca Alessandra Lotterrsberger Functions of Saccharomyces cerevisiae 14-3-3 proteins in cell cycle regulation Menzione
2006 Maria Francesca Cardone Ruolo dei neocentromeri e dupliconi nell’evoluzione del genoma Menzione
2006 Elena Chiroli Role of PAK kinases in controlling mitotic progression and connections between mitotic checkpoints and spindle organization in Saccharomyces cerevisiae
2007 Mason Moira Regolazione dell’attivita’ del criptocromo di Drosophila melanogaster, il fotorecettore circadiano della luce blu
2008 Stefano Vernarecci Gcn5p plays an important role in centromere-kinetochore function in budding yeast
2008 Simona Fornarino Distribution of the contemporary genetic diversity: uniparental marker analysis in human populations Menizione
2008 Maria Pala Mitochondrial DNA: female perspective in human evolution Menzione
2009 Walter Arancio Ruolo del rimodellatore della cromatina ATP-dipendente ISWI nel controllo del ciclo cellulare e del differenziamento Vincitore pari merito
2009 Giovanni Esposito Signal transduction and transmission in ASH nociceptive neurons of Caenorhabditis elegans Vincitore pari merito
2009 Enrico Baruffini Studio nel sistema modello Saccharomyces cerevisiae di mutazioni patologiche nel gene POLG codificante la DNA polimerasi mitocondriale Menzione
2009 Anna Olivieri Mitochondrial genome variation: a female perspective in human and cattle evolution Menzione
2010 Cristina Dallabona SYM1, l’ortologo di lievito del gene umano MPV17, codifica per una proteina indotta da stress che modula lo stato bioenergetico e morfogenetico del mitocondrio
2010 Manuela Lanzafame Alterazioni Molecolari e Funzionali nel disordine ereditario Tricotiodistrofia Menzione
2010 Vincenza Battaglia Y-chromosomal evidence of the cultural diffusion of Agriculture inSoutheast Europe Menzione
2011 Gaetano Verde ZFP57/KAP1 molecular complex orchestrates the mantainance of epigenetic modifications at imprinting control regions in embryonic stem cells
2012 Silvia Ghirotto Genealogical inferences based on comparison of modern and ancient DNA
2013 Chiara Barbieri Comparing genetic and linguistic diversity in African populations with a focus on the Khoisan of southern Africa
2013 Francesca Cipressa Separase is required for telomere maintenance and chromosome integrity in Drosophila melanogaster Menzione
2014 Marikò Forconi The Indonesian coelacanth transcriptome sheds light on tetrapod evolution
2014 Letizia Marullo Dissection of pleiotropic effects in genome-wide association studies of phenotypes related to cardiometabolic health Menzione
2015 Francesca Tassi Genome-based multidisciplinary approaches to the reconstruction of human demographic history
2015 Chiara Merigliano Ruolo della Protein Fosfatasi 2A (PP2A) nel mantenimento della stabilità genomica di Drosophila melanogaster Menzione
2016 Simone Di Giacomo From Drosophila to humans: Myc-mediated clone competition as an evolutionary trait of tumour progression
2016 Giuseppe Bosso Effete/UbcD1, a Drosophila ubiquitin conjugating enzyme, involved in genome stability
2016 Gisella Figlioli Search for novel common variants influencing differentiated thyroid cancer risk through a genome-wide association study Menzione