Art. 1 – ANNO SOCIALE E FINANZIARIO.

L’Anno Sociale e l’Anno Finanziario hanno inizio il 1 Gennaio e terminano il 31 Dicembre.

Art. 2 – AMMISSIONE DI NUOVI SOCI.

Le domande di ammissione dei nuovi Soci debbono essere accompagnate da un breve curriculum, dal quale risulti l’attività svolta dal richiedente nel campo della genetica. Tali domande vengono vagliate dal Consiglio Direttivo e successivamente proposte per l’approvazione all’Assemblea.

Art. 3 – VOTAZIONE.

A giudizio del Consiglio Direttivo ogni deliberazione può essere sottoposta ai Soci per lettera anziché in Assemblea, ad eccezione delle variazioni di Statuto, e delle elezioni dei nuovi soci, che debbono in ogni caso essere approvate dall’Assemblea.
Devono trascorrere almeno due mesi tra la data di spedizione delle schede dalla Segreteria ed il termine di scadenza per la restituzione delle medesime con il voto. Qualora si rendesse necessaria una proroga di tale termine, sia comunicata per lettera, in tempo utile, a tutti i Soci. Delle operazioni di spoglio, si tenga verbale a disposizione dei Soci. Il risultato numerico di tutte le votazioni deve essere portato a conoscenza di tutti i Soci.
Il Presidente potrà chiedere all’Assemblea la votazione per alzata di mano su qualunque argomento, ad eccezione di:

  1. elezione dei membri del Consiglio
  2. variazioni di statuto

che dovranno essere votate per iscritto e con voto segreto.

Art. 4 – RIUNIONE ED ASSEMBLEA.

L’ordine del giorno dell’Assemblea e delle Riunioni Scientifiche dovrà essere inviato ai Soci almeno 15 giorni prima della data fissata per la convocazione, fermo restando quanto prescritto dall’art. 11 dello Statuto per quanto riguarda le variazioni del medesimo.

Art. 5 – RIUNIONE ANNUALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO.

Ogni anno decadono i Consiglieri che abbiano completato il loro mandato biennale. Un Consigliere decaduto non potrà essere eletto alle cariche di Presidente o di Segretario.

Art. 6 – IMPEDIMENTI E DIMISSIONI.

In caso di impedimento o di dimissioni del Presidente prima dello scadere del mandato, la Presidenza viene assunta interinalmente fino alla scadenza dell’anno sociale dal Consigliere più anziano in carica. Alle elezioni immediatamente successive, il Presidente dimissionario non può essere rieletto a tale carica. Il Consigliere anziano che lo sostituisce non perde il diritto all’elezione a Presidente. In caso di impedimento o dimissioni del Segretario-Tesoriere, egli verrà sostituito da uno dei Consiglieri in carica, fino allo scadere dell’anno sociale.

Art. 7 – CANDIDATURE ED ELEZIONI.

Le candidature per ogni carica vacante devono essere presentate in apertura dell’Assemblea dei Soci, con almeno dieci firme per ogni proposta.
Non sono ammesse liste.
Le votazioni avvengono per scrutinio segreto, separatamente e successivamente per ogni carica sociale, nell’ordine: Presidente, Consigliere, Segretario.
Per essere eletto, ciascun candidato deve riportare il 50% dei voti espressi più uno. Se alla prima votazione nessun candidato riporta la maggioranza si procede al ballottaggio tra i due candidati che hanno avuto più voti alla prima votazione.
Sono eleggibili i Soci in regola con il pagamento della quota sociale.
I Soci che desiderano proporre i candidati debbono informarsi presso il Segretario se i loro candidati sono eleggibili.

Art. 8 – REVISORI DEI CONTI.

L’Assemblea elegge fra i Soci due Revisori dei conti per il bilancio consuntivo dell’anno in corso.

Art. 9 – SCUOLA DI GENETICA.

Al fine di migliorare le conoscenze nel campo della Genetica, l’Associazione organizza periodicamente dei corsi specialistici a livello post-universitario. Tale attività didattica costituisce la “Scuola di Genetica della Associazione Genetica Italiana”. Il Comune di Cortona ospita le attività della Scuola, come risulta da apposita convenzione.
Il Direttore della Scuola è nominato dal Consiglio Direttivo dell’Associazione.